Risultati
Seguimi su Twitter
Pagina Facebook
Scrivimi

Cittadini

 

Dicono di me

[...] Negli anni ho scoperto di avere in comune con lui altre cose importanti oltre alla ricerca: la fede cristiana, l'impegno scout, la partecipazione democratica come dovere di ogni cittadino. Sono molto contento che, nel momento in cui torno all'Università dopo cinque anni di "servizio civile" da deputato, un altro come me si renda disponibile per un servizio politico analogo nella Regione Friuli Venezia Giulia. Chi ama la democrazia, oltre a indignarsi per i politicanti incapaci e disonesti, dovrebbe premiare con la propria preferenza chi, come Fabrizio, si presta con passione e generosità a una battaglia politica dalla quale non trarrà alcun guadagno professionale o familiare.
Giovanni Bachelet, ordinario di struttura della materia alla Sapienza, presidente Forum Nazionale Politiche Istruzione PD.
[www.giovannibachelet.it] [Forum Nazionale Politiche Istruzione PD]

Conosco Fabrizio da molti anni, è una persona che ha il raro dono di unire competenza e professionalità a un calore umano non comune. Fabrizio e' un solutore di problemi (non importa quanto complicati). La sua candidatura è una perdita per la fisica, ma un grande regalo agli amici Udinesi. Davvero non avrei nessunissimo dubbio su chi votare se risiedessi ad Udine.
Guido Caldarelli, Associate Professor in Theoretical Physics at IMT, Lucca.
[www.guidocaldarelli.com]

[...] Ci sono uomini e donne che non abdicano al dovere di mettere il loro meglio al servizio della comunità. Quando l'entusiasmo si unisce all'intelligenza, la passione si sposa alla competenza, il disinteresse si mette al servizio della politica ecco: si compie un piccolo miracolo. Lo scetticismo lascia il posto alla fiducia, torna la voglia di impegnarsi, di riprendere la strada, di risalire la corrente, di diventare costruttori di futuro. Grazie a Fabrizio di spingere i suoi passi in questa direzione. So che ci aiuterà ad andare più lontano.
Roberto Cociancich, Presidente mondiale Conferenza Internazionale Cattolica dello Scoutismo, Senatore PD XVII Legislatura.
[www.robertocociancich.it]

Ho conosciuto Fabrizio nel mondo scout, prima come Akela d'Italia: mi aveva colpito il suo stile semplice, sorridente, costruttivo, concreto. Così quando è capitato che ci fosse chiesto di lavorare assieme per il "Progetto Nazionale" dell'Agesci di questi anni, sono stato subito incuriosito e contento. E non deluso! Ironia, umiltà, congiunte ad una intelligenza brillante e ad una capacità di risolvere i problemi sia in modo "strategico", sia con attenzione "relazionale" … Beh davvero me lo vedo bene ad amministrare "la cosa pubblica".
Stefano Costa, neuropsichiatra infantile, Responsabile del Servizio che per Bologna si occupa delle urgenze psichiatriche in adolescenza e della salute mentale nell'Istituto Penale Minorile.

Ho il piacere di conoscere Fabrizio da molti anni condividendone in larga parte la formazione e l'esperienza professionale. Ho avuto modo di apprezzarne costantemente negli anni sia l'alto livello professionale che quello umano. Credo che Fabrizio sia uno di quei rari esempi di scienziato serio, brillante e preparato e al contempo di persona fortemente impegnata sul fronte sociale e caratterizzata da una grande umanità e disponibilità verso gli altri. Ho avuto più volte l'occasione di apprezzarne le capacità di aiutare gli altri e di collaborare a progetti contribuendo ogni volta in maniera risolutiva. Credo che il suo apporto al funzionamento e al rinnovamento di una importante istituzione come la Regione potrebbe essere del massimo livello e porterebbe un contributo tanto unico quanto necessario.
Andrea Gabrielli, Ricercatore CNR, Roma. [home page]

[...] E in questi tanti anni di incontri, confronti e collaborazione ho sempre sperimentato con positività il suo impegno, passione, generosità, attenzione, ragionamento e ascolto. Visionario e assai concreto al tempo stesso, riconosco in lui la brillante capacità di "pretendere ed agire per un mondo migliore, non limitandosi solo a sognarlo"! Con il rammarico di non poterlo fare io stesso, vivendo a Roma, mi auguro proprio che i friuliani, votandolo, vogliano sceglersi un consigliere "civico" che di certo con questo suo stile opererà e costruirà azioni e relazioni per il "bene comune" della sua Regione.
Claudio Gasponi, Banca Etica, Roma e formatore nazionale ed europeo per l'Agesci

Fabrizio è stato Akela d'Italia, io ero responsabile della branca Lupetti e Coccinelle del Piemonte. È così che ci siamo conosciuti, in Agesci. Discutendo con instancabile passione di educazione e pedagogia. Organizzando il Convegno Nazionale Giungla del 2005. Facendo notte per trovare le parole giuste, la sintesi giusta, per comunicare il nostro pensiero e il nostro entusiasmo ai Vecchi Lupi di tutta Italia. Limpidezza, gioia, grande competenza. Sono queste le parole che mi vengono in mente pensando a Fabrizio.
Fabio Geda, Scrittore, Torino (autore di "Nel mare ci sono i coccodrilli"). [FabioGeda]

Conosco Fabrizio da lungo tempo: oltre ad essere un amico è anche un collega. Abbiamo condiviso varie esperienze lavorative durante le quali Fabrizio ha sempre agito in maniera equilibrata e competente sia da un punto di vista professionale che umano. Fabrizio è molto versatile e, come testimoniato dal suo curriculum, le sue conoscenze spaziano dalla fisica fondamentale all'informatica. Queste competenze, unite ad una grande empatia, gli hanno permesso di collaborare con diversi gruppi di ricerca ai più alti livelli. Data la sua approfondita conoscenza del mondo universitario e della ricerca ed in particolare delle problematiche del trasferimento tecnologico e dell'inserimento dei giovani ricercatori nel mondo del lavoro, penso che a livello politico regionale Fabrizio potrà svolgere il difficile compito di collegamento tra l'università e la ricerca, il mondo delle imprese e il territorio.
Francesco Sylos Labini, ricercatore Centro Fermi, Roma e redattore di ROARS.
[home page]

L'esperienza scout mi ha fatto conoscere Fabrizio e negli anni in cui abbiamo condiviso il servizio in Agesci di Responsabili nazionali della Branca Lupetti e Coccinelle ho conosciuto una persona davvero fuori dall'ordinario per competenza, impegno e positività. Fabrizio sa ascoltare e riesce con grande naturalezza a mettere a proprio agio le persone che incontra, ma soprattutto sa sempre tirar fuori il meglio da ciascuno. E' un'entusiasta, sempre positivo e propositivo con la spiccata predisposizione a "costruire" e sempre per il bene di tutti. Votarlo significa dare forza alla speranza che cambiare si può!
Paola Lori, ricercatrice Geologia, Univ. Camerino e già Responsabile Naz. L/C Agesci

Ho conosciuto Fabrizio quando ho svolto il mio servizio di presidente del comitato nazionale dell'Agesci, ho trovato in lui un amico, un collaboratore prezioso e leale ma sempre franco e diretto. Non si presta alla piageria e agli accomodamenti e proprio per questo mi ha aiutato molto a svolgere meglio il mio incarico. Per questo penso che sia tra le persone che abbiamo bisogno in questo difficile momento per cambiare la politica nel nostro paese.
Lino Lacagnina, presidente CIESSEVI (Centro Servizi per il volontariato della provincia di Milano)

[...] Le persone così crescono presto e non si possono tenere in gabbia. Come mi aspettavo, ad un certo punto le nostre strade si separarono. Che Fabrizio abbia ora deciso di candidarsi non mi sorprende affatto. Non è mai stato nella sua natura di teorizzare. Nemmeno di stare a guardare e criticare l'operato degli altri. Fabrizio sa cosa bisogna fare e lo fa. Sarà per la Regione un grande acquisto.
Roberto Percacci, ricercatore SISSA, Trieste [home page]

[...] E' un esempio nella sua vita quotidiana di scelte di sobrietà ed essenzialità. Sa dare il giusto valore alle cose, conosce le priorità, si mette in gioco in prima persona. E' bello sentirlo parlare di sua moglie e dei suoi figli, come di un tesoro prezioso che custodisce e a cui volentieri torna tutte le volte che gli è possibile. Agli amici non nega la verità, anche scomoda, ma sa anche dire il bello che ciascuno ha ed esprime. Io credo che, quando eletto, Fabrizio saprà mettere il bene comune al centro nella sua azione politica. Di questo c'è bisogno: che il bisogno di ciascuno sia ascoltato e che si trovino strade comuni, concertate, costruite insieme.
Paola Stroppiana, Pediatra, Torino e già Presidente del Comitato Nazionale Agesci

 

Vuoi scrivere una breve referenza su di me? coccetti@live.com